da | Ago 3, 2017

I PRI assegnano a Candriam il rating massimo A+ per il terzo anno consecutivo.

Per il terzo anno consecutivo Candriam è stata premiata con il rating A+ per il suo approccio globale al SRI. La valutazione deriva da un questionario obbligatorio a cui abbiamo risposto in qualità di firmatari (dal 2006) dei PRI.

“Il rating riflette i nostri sforzi volti a integrare i fattori ESG ai nostri processi di gestione, al nostro approccio ESG, alle nostre politiche di voto e di impegno nonché la nostra dedizione interna al SRI nei confronti dei nostri clienti e di tutta la comunità”, dichiara Isabelle Cabi, Global Head of Responsible Development, che ha realizzato il questionario.

I Principi per l’Investimento Responsabile (PRI) sono stati definiti dal Segretario generale delle Nazioni Unite per aiutare gli investitori a integrare al processo decisionale i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG), migliorando di conseguenza i rendimenti a lungo termine dei beneficiari.

Gli investitori firmatari dei Principi per l’Investimento Responsabile si impegnano a:

  1. Tenere conto dei fattori ESG nel processo decisionale in materia d’investimento
  2. Tenere conto dei fattori ESG nelle politiche e nelle pratiche azionarie
  3. Chiedere alle società in cui investono di pubblicare i report relativi alle pratiche ESG
  4. Assicurarsi che l’accordo dei gestori sia conforme ai PRI
  5. Lavorare in collaborazione con altri professionisti del settore impegnati a rispettare i PRI per migliorare la loro efficienza
  6. Segnalare le attività svolte e i progressi compiuti nell’applicazione dei PRI

Pioniere in materia di SRI, Candriam è stato anche uno dei primi gestori patrimoniali a firmare la carta dei PRI nel giugno 2006. Da allora altre 1548 istituzioni finanziarie l’hanno firmata.